Fondazione Luigi Baccino

Via Borreani Dagna 1
Cairo Montenotte 17014 (SV)
Tel. 0195079800, fax 0195090846
E-mail: fondazionebaccino@gmail.com
PEC: fondazionebaccino@pcert.postecert.it

Fondazione iscritta nel registro delle persone giuridiche di diritto privato, costituita con atto del Notaio Lasagna, Repertorio nr. 99286,  raccolta 21929 del 17/4/2004, il cui Statuto è stato approvato con decreto dirigenziale della Regione Liguria nr. 1402 del 24/5/2007.

STATUTO DELLA FONDAZIONE LUIGI BACCINO

L’articolo 7 dello Statuto dispone che il Consiglio di Amministrazione della Fondazione sia composto da 5 membri, nominati dal Sindaco su indicazione del Consiglio Comunale di Cairo Montenotte, in possesso dei requisiti previsti per l’elezione a Consigliere Comunale, fissando in anni cinque la durata della carica.

La Fondazione Luigi Baccino è proprietaria dell’omonima residenza protetta/casa di riposo con sede in Via Borreani Dagna e nel 2014 aveva indetto, tramite procedura aperta, una gara per l’affidamento del servizio di gestione globale della struttura che si è conclusa il 19/03/2015 con l’aggiudicazione a C.RE.S.S.SCRL – IL FAGGIO SCO.COOP ONLUS.

Per maggiori informazioni vai al sito della Cooperativa Sociale Il Faggio, nella sezione dedicata alla RP Baccino di Cairo Montenotte (link esterno).

Consulta la Carta dei Servizi – Guida all’accesso e alla fruizione dei servizi redatta dalla Cooperativa e dedicata alla RP Baccino (aggiornata all’ottobre 2020).

Mandato Amministrativo 2017/2022

Il Sindaco Paolo Lambertini ha nominato i seguenti componenti del Consiglio di Amministrazione della Fondazione “Luigi Baccino” di Cairo Montenotte con l’atto di nomina Decreto Sindacale nr 15 del 07/09/2017:

  • Barbara Beltrame;
  • Silvio Beltramo, ex Consigliere Comunale;
  • Sandra Carrera;
  • Marco Dogliotti, Consigliere Comunale;
  • Anna Maria Oniceto.

Nella deliberazione del Consiglio di Amministrazione della Fondazione nr. 11 del 12 ottobre 2017 sono stati eletti quale Presidente il Consigliere Comunale Marco Dogliotti e quale Vice Presidente la dottoressa Barbara Beltrame.
Il testo della deliberazione del CdA nr 11/2017

Compensi

A norma dell’art. 4, secondo comma, dello Statuto della Fondazione per il Presidente è prevista un’indennità di funzione pari a quella stabilita per gli Assessori Comunali che ammonta a 1.129,49 euro lordi mensili e ai Consiglieri spetta un gettone di presenza pari a quello stabilito per i Consiglieri Comunali che ammonta a 19,98 euro lordi a seduta.

Il Segretario della Fondazione previsto dall’art. 11 dello Statuto, la dott.ssa Cristina Leonelli, opera in virtù della convenzione in essere con il Comune di Cairo Montenotte (rep. 3249 del Comune e nr. Rep 18 ex Ipab “Luigi Baccino” in data 6 ottobre 1997) e allo stesso viene riconosciuto un compenso pari a 975,00 euro lordi mensili, esclusa rivalutazione ISTAT.

Mandato Amministrativo 2012/2017

Il Sindaco pro-tempore del Comune di Cairo Montenotte con proprio decreto nr. 26 del 2 ottobre 2012 ha provveduto a designare i cinque componenti per il rinnovo del Consiglio di Amministrazione mandato 2012/2017, nelle persone di: Ferrari Giorgia, Abucci Silvio, Alessi Alberto, Faraone Gianni e Assandri Marcella.
Nella deliberazione del Consiglio di Amministrazione nr. 6 del 11 ottobre 2012 è stato eletto quale presidente della Fondazione Luigi Baccino di Cairo Montenotte l’avv. e Consigliere Comunale Giorgia Ferrari.
Il testo della deliberazione del CdA nr 6/2012
I compensi spettanti ai membri del CdA per l’anno 2015 sono: compenso lordo del presidente 12.465,00 euro; gettone di presenza 19,98 euro a seduta (importo lordo). I consiglieri Abucci Silvio e Assandri Marcella rinunciano al gettone di presenza.

Pubblicazione ai sensi del combinato disposto da:
Decreto Legislativo 14/03/2013 n.33, Riordino della disciplina riguardante il diritto di accesso civico e gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni
Articolo 22. Obblighi di pubblicazione dei dati relativi agli enti pubblici vigilati, e agli enti di diritto privato in controllo pubblico, nonché alle partecipazioni in società di diritto privato.
Comma 1. Fermo restando quanto previsto dall’articolo 9-bis, ciascuna amministrazione pubblica e aggiorna annualmente: (…) c) l’elenco degli enti di diritto privato, comunque denominati, in controllo dell’amministrazione, con l’indicazione delle funzioni attribuite e delle attività svolte in favore dell’amministrazione o delle attività di servizio pubblico affidate. Ai fini delle presenti disposizioni sono enti di diritto privato in controllo pubblico gli enti di diritto privato sottoposti a controllo da parte di amministrazioni pubbliche, oppure gli enti costituiti o vigilati da pubbliche amministrazioni nei quali siano a queste riconosciuti, anche in assenza di una partecipazione azionaria, poteri di nomina dei vertici o dei componenti degli organi.
Comma 2. Fermo restando quanto previsto dall’articolo 9-bis, per ciascuno degli enti di cui alle lettere da a) a c) del comma 1 sono pubblicati i dati relativi alla ragione sociale, alla misura della eventuale partecipazione dell’amministrazione, alla durata dell’impegno, all’onere complessivo a qualsiasi titolo gravante per l’anno sul bilancio dell’amministrazione, al numero dei rappresentanti dell’amministrazione negli organi di governo, al trattamento economico complessivo a ciascuno di essi spettante, ai risultati di bilancio degli ultimi tre esercizi finanziari. Sono altresì pubblicati i dati relativi agli incarichi di amministratore dell’ente e il relativo trattamento economico complessivo.
Comma 3. Nel sito dell’amministrazione e’ inserito il collegamento con i siti istituzionali dei soggetti di cui al comma 1.

Decreto Legislativo 04/03/2013 n.39, Disposizioni in materia di inconferibilità e incompatibilità di incarichi presso le pubbliche amministrazioni e presso gli enti privati in controllo pubblico, a norma dell’articolo 1, commi 49 e 50, della legge 6 novembre 2012, n. 190.
Articolo 20. Dichiarazione sulla insussistenza di cause di inconferibilità o incompatibilità.
Comma 3. Le dichiarazioni di cui ai commi 1 e 2 sono pubblicate nel sito della pubblica amministrazione, ente pubblico o ente di diritto privato in controllo pubblico che ha conferito l’incarico.

Vai al sito Normattiva per consultare la legislazione vigente

Pagina aggiornata il 17/04/2021