Fondazione Luigi Baccino

Via Borreani Dagna 1
Cairo Montenotte 17014 (SV)
Tel. 0195079800, fax 0195090846
E-mail: fondazionebaccino@gmail.com
PEC: fondazionebaccino@pcert.postecert.it

Fondazione iscritta nel registro delle persone giuridiche di diritto privato, costituita con atto del Notaio Lasagna, Repertorio nr. 99286,  raccolta 21929 del 17/4/2004, il cui Statuto è stato approvato con decreto dirigenziale della Regione Liguria nr. 1402 del 24/5/2007.

STATUTO DELLA FONDAZIONE LUIGI BACCINO

L’articolo 7 dello Statuto dispone che il Consiglio di Amministrazione della Fondazione sia composto da 5 membri, nominati dal Sindaco su indicazione del Consiglio Comunale di Cairo Montenotte, in possesso dei requisiti previsti per l’elezione a Consigliere Comunale, fissando in anni cinque la durata della carica.

La Fondazione Luigi Baccino è proprietaria dell’omonima residenza protetta/casa di riposo con sede in Via Borreani Dagna e nel 2014 aveva indetto, tramite procedura aperta, una gara per l’affidamento del servizio di gestione globale della struttura che si è conclusa il 19/03/2015 con l’aggiudicazione a C.RE.S.S.SCRL – IL FAGGIO SCO.COOP ONLUS.

Per maggiori informazioni vai al sito della Cooperativa Sociale Il Faggio, nella sezione dedicata alla RP Baccino di Cairo Montenotte (link esterno).

Consulta la Carta dei Servizi – Guida all’accesso e alla fruizione dei servizi redatta dalla Cooperativa e dedicata alla RP Baccino (aggiornata all’ottobre 2020).

Nel mese di giugno 2021 la Fondazione ha avviato l’iter per realizzare una nuova casa di riposo con la pubblicazione di un avviso pubblico esplorativo destinato all’acquisto di un terreno/immobile sito sul territorio del comune di Cairo Montenotte: vai all’articolo dedicato all’avviso

Mandato Amministrativo 2017/2022

Il Sindaco Paolo Lambertini ha nominato i seguenti componenti del Consiglio di Amministrazione della Fondazione “Luigi Baccino” di Cairo Montenotte con l’atto di nomina Decreto Sindacale nr 15 del 07/09/2017:

  • Barbara Beltrame;
  • Silvio Beltramo, ex Consigliere Comunale;
  • Sandra Carrera;
  • Marco Dogliotti, Consigliere Comunale;
  • Anna Maria Oniceto.

Nella deliberazione del Consiglio di Amministrazione della Fondazione nr. 11 del 12 ottobre 2017 sono stati eletti quale Presidente il Consigliere Comunale Marco Dogliotti e quale Vice Presidente la dottoressa Barbara Beltrame.
Il testo della deliberazione del CdA nr 11/2017

Compensi

A norma dell’art. 4, secondo comma, dello Statuto della Fondazione per il Presidente è prevista un’indennità di funzione pari a quella stabilita per gli Assessori Comunali che ammonta a 1.129,49 euro lordi mensili e ai Consiglieri spetta un gettone di presenza pari a quello stabilito per i Consiglieri Comunali che ammonta a 19,98 euro lordi a seduta.

Il Segretario della Fondazione previsto dall’art. 11 dello Statuto, la dott.ssa Cristina Leonelli, opera in virtù della convenzione in essere con il Comune di Cairo Montenotte (rep. 3249 del Comune e nr. Rep 18 ex Ipab “Luigi Baccino” in data 6 ottobre 1997) e allo stesso viene riconosciuto un compenso pari a 975,00 euro lordi mensili, esclusa rivalutazione ISTAT.

Mandato Amministrativo 2012/2017

Il Sindaco pro-tempore del Comune di Cairo Montenotte con proprio decreto nr. 26 del 2 ottobre 2012 ha provveduto a designare i cinque componenti per il rinnovo del Consiglio di Amministrazione mandato 2012/2017, nelle persone di: Ferrari Giorgia, Abucci Silvio, Alessi Alberto, Faraone Gianni e Assandri Marcella.
Nella deliberazione del Consiglio di Amministrazione nr. 6 del 11 ottobre 2012 è stato eletto quale presidente della Fondazione Luigi Baccino di Cairo Montenotte l’avv. e Consigliere Comunale Giorgia Ferrari.
Il testo della deliberazione del CdA nr 6/2012
I compensi spettanti ai membri del CdA per l’anno 2015 sono: compenso lordo del presidente 12.465,00 euro; gettone di presenza 19,98 euro a seduta (importo lordo). I consiglieri Abucci Silvio e Assandri Marcella rinunciano al gettone di presenza.

Pubblicazione ai sensi del combinato disposto da:
Decreto Legislativo 14/03/2013 n.33, Riordino della disciplina riguardante il diritto di accesso civico e gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni
Articolo 22. Obblighi di pubblicazione dei dati relativi agli enti pubblici vigilati, e agli enti di diritto privato in controllo pubblico, nonché alle partecipazioni in società di diritto privato.
Comma 1. Fermo restando quanto previsto dall’articolo 9-bis, ciascuna amministrazione pubblica e aggiorna annualmente: (…) c) l’elenco degli enti di diritto privato, comunque denominati, in controllo dell’amministrazione, con l’indicazione delle funzioni attribuite e delle attività svolte in favore dell’amministrazione o delle attività di servizio pubblico affidate. Ai fini delle presenti disposizioni sono enti di diritto privato in controllo pubblico gli enti di diritto privato sottoposti a controllo da parte di amministrazioni pubbliche, oppure gli enti costituiti o vigilati da pubbliche amministrazioni nei quali siano a queste riconosciuti, anche in assenza di una partecipazione azionaria, poteri di nomina dei vertici o dei componenti degli organi.
Comma 2. Fermo restando quanto previsto dall’articolo 9-bis, per ciascuno degli enti di cui alle lettere da a) a c) del comma 1 sono pubblicati i dati relativi alla ragione sociale, alla misura della eventuale partecipazione dell’amministrazione, alla durata dell’impegno, all’onere complessivo a qualsiasi titolo gravante per l’anno sul bilancio dell’amministrazione, al numero dei rappresentanti dell’amministrazione negli organi di governo, al trattamento economico complessivo a ciascuno di essi spettante, ai risultati di bilancio degli ultimi tre esercizi finanziari. Sono altresì pubblicati i dati relativi agli incarichi di amministratore dell’ente e il relativo trattamento economico complessivo.
Comma 3. Nel sito dell’amministrazione e’ inserito il collegamento con i siti istituzionali dei soggetti di cui al comma 1.

Decreto Legislativo 04/03/2013 n.39, Disposizioni in materia di inconferibilità e incompatibilità di incarichi presso le pubbliche amministrazioni e presso gli enti privati in controllo pubblico, a norma dell’articolo 1, commi 49 e 50, della legge 6 novembre 2012, n. 190.
Articolo 20. Dichiarazione sulla insussistenza di cause di inconferibilità o incompatibilità.
Comma 3. Le dichiarazioni di cui ai commi 1 e 2 sono pubblicate nel sito della pubblica amministrazione, ente pubblico o ente di diritto privato in controllo pubblico che ha conferito l’incarico.

Vai al sito Normattiva per consultare la legislazione vigente

Pagina aggiornata il 21/06/2021