Caricamento Eventi
Questo evento è passato.

Venerdì 20 luglio 2018 alle ore 18,30 in Piazza della Vittoria, si svolgerà la Cerimonia di Giuramento collettivo degli Agenti di Polizia Penitenziaria che hanno concluso il 173° Corso.

Leggi/Scarica l’invito del Sindaco.

PROGRAMMA DELLA CERIMONIA

Ore 10.00 deposizione corona in onore dei caduti in guerra e delle vittime del dovere;
ore 09.50 schieramento del picchetto d’onore a seguire svolgimento della cerimonia, accompagna la corona il Signor Sindaco del Comune di Cairo Montenotte ed il comandante del Reparto di polizia penitenziaria della Scuola.

Ore 18.15 lo spiker da lettura dei cenni storici e delle attività inerenti la
formazione degli agenti di Polizia penitenziaria (vedi allegato)

Ore 18.30 ingresso del Reparto; a seguire svolgimento della cerimonia.

Il Reparto si onora della presenza:
– della Banda musicale della Città di Cairo Montenotte
– delle Autorità civili, religiose e militari della provincia di Savona
– del quadro docenti per la formazione degli agenti
– dei Labari e Gonfaloni delle Associazioni combattentistiche e d’arma
– del Gonfalone dell’Associazione Nazionale della Polizia Penitenziaria
– del Gonfalone della Città di Cairo Montenotte
– del Gonfalone del Città di Savona, decorato con medaglia d’oro al valor militare

Ore 19.30 con l’ammassamento ha termine la cerimonia di giuramento collettivo del 173° corso di
formazione per la nomina alla qualifica iniziale del ruolo degli agenti e assistenti del Corpo di polizia penitenziaria.
 

 

CENNI STORICI

Il Corpo di Polizia Penitenziaria, istituito con legge n. 395 del 15 dicembre 1990, è una forza di Polizia ad ordinamento civile. Esso, come quasi tutte le Istituzioni dello Stato, affonda le proprie radici nello Stato sardo-piemontese.
Nato il 18 marzo 1817 ha seguito di pari passo l’evoluzione della società italiana, uniformandosi ai suoi progressi e alle sue esigenze.
Questa sede formativa è attiva dal 1954, l’edificio storico  risale agli inizi del ‘900. E’ una struttura che rappresenta  parte della storia della città di Cairo Montenotte.
Costruito per ospitare una casa di rieducazione per minori, fu occupato da un comando nazifascista durante la 2^ guerra mondiale e successivamente fu sede di un tribunale ed un ospedale militare.
Nell’anno 2012 è stata intitolata ad Andrea Schivo, agente di custodia in servizio presso il carcere di San Vittore durante l’occupazione nazifascista; assegnato alla sezione dei detenuti ebrei, gestita dalle SS, mori in un campo di concentramento per aver protetto e assistito delle famiglie ebree. Riconosciuto Giusto tra le Nazioni dallo Stato di Israele e insignito alla memoria di Medaglia d’oro al Merito Civile.Il Reparto  schierato si compone di 5 compagnie per un totale di 281 unità di personale di Polizia penitenziaria oltre  i componenti della Banda  musicale.
I futuri neo-agenti costituiscono  una parte  del 173° corso di formazione dislocato in altre 7 Scuole dislocate sul territorio nazionale, anch’esse impegnate nella stessa data  per la cerimonia di giuramento.

FORMAZIONE

La formazione iniziale degli agenti del Corpo da sempre rappresenta un momento di fondamentale importanza ed è affidata alle Scuole dislocate in tutto il territorio nazionale, tra le quali è di primaria rilevanza quella di Cairo Montenotte.
Il Corso per Agenti di Polizia Penitenziaria, della durata di 6 mesi, consente l’acquisizione degli strumenti teorici e pratici per lo svolgimento dei compiti istituzionali del Corpo in relazione alla qualifica iniziale del suddetto ruolo.
Accanto alle competenze proprie di un Agente di Polizia, idoneità all’uso delle armi e al servizio; conoscenza della materia penale e processuale penale; ordinamento penitenziario; si forniscono agli allievi conoscenze e tecniche in materia di comunicazione e gestione dello stress, oltre ad elementi di psico-sociologia della devianza; sul metodo globale di autodifesa e addestramento formale.
Al termine del corso, gli Allievi Agenti, dopo aver superato un esame scritto ed uno orale, scelgono una sede di servizio, in base all’ordine di graduatoria finale, da un elenco di Istituti penitenziari nazionali stilato dalla Direzione Generale del personale dell’Amministrazione penitenziaria sulla base delle carenze di organico.