Caricamento Eventi
Questo evento è passato.

“Il volume di 230 pagine a colori, arricchito da 160 fotografie, illustra in maniera precisa e documentata i “cammini” privilegiati dai pellegrini in viaggio per la Terrasanta e Roma – e in senso inverso per San Giacomo di Campostela. L’opera, sulla base delle tracce documentarie ed architettoniche rimaste, riporta in luce gli hospitali medievali, le “vie di san Giacomo”, le chiese-hospitale e la loro gestione, affidata a Benedettini, Agostiniani, Cavalieri di san Giovanni (poi di Malta) Templari, Antoniani di Vienne e Confraternite religiose, in un “cammino” che spazia tra Albenga e Voltri sulla costa, per risalire ad Ormea a ponente e Gavi Ligure a levante, sulle tracce del pellegrino del medioevo in una suggestiva carrellata di luoghi poco noti o sconosciuti, alla scoperta di una vicenda che costruì una parte importante dell’identità europea.
La seconda parte del volume è dedicata alle origini dei santuari moderni più significativi del territorio, (Vicoforte, Savona, Valsorda di Garessio, Todocco di Torre Uzzone, Albissola, Mallare, Millesimo, Calizzano, Cairo, Monesiglio, Gottasecca, Prunetto, Ponzone, Albenga, Vendone, Ceva, Villanova Mondovì, Toirano) con i loro percorsi devozionali ed i gesti dei penitenti in cammino.
L’autore ha posto l’accento sul profilo storico e antropologico delle vicende narrate, ma ha posto anche l’attenzione su una valenza di proposta turistica e di valorizzazione di chiese e di piloni, di edifici dimenticati, utile come guida per appassionati di trekking o cicloturismo, in un momento in cui sorgono un po’ dovunque, curati e ben sponsorizzati, “cammini” di valore culturale e turistico come la Francigena e il Cammino di Santiago, unendo la conoscenza al piacere della scoperta di luoghi e monumenti significativi di cui il territorio è ricco.