Giorno del Ricordo: un’occasione di riflessione per un futuro migliore

Il 10 Febbraio si celebra il Giorno del Ricordo, una solennità civile nazionale italiana istituita con la legge n. 92 del 30 marzo 2004, per conservare e rinnovare «la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe.

Con una lettera aperta il Sindaco Paolo Lambertini invita la cittadinanza ad una riflessione costruttiva, fondata sulla conoscenza del passato e finalizzata ad un confronto aperto, nel segno di un dialogo sereno e conciliante.

 

Cari tutti, 

da pochi giorni, il 27 di gennaio, abbiamo celebrato  la Giornata della Memoria nel giorno in cui il campo di concentramento di Auschwitz fu definitivamente liberato. I nostri pensieri si sono stretti intorno alle numerose vittime dell’Olocausto.

Lo scopo della commemorazione è quello di non dimenticare mai i momenti drammatici del nostro passato, affinché, come dice la legge n. 211 del 20 luglio del 2000 approvata in Italia per istituire il “Giorno della Memoria”, “simili eventi non possano mai più accadere”.

Purtroppo gli avvenimenti ricordati non sono l’unica vergogna per l’umanità. In tutto il mondo anche oggi si continuano a perpetrare gravi persecuzioni ai danni dei più deboli. 

Il 10 Febbraio si celebra il Giorno del Ricordo, una solennità civile nazionale italiana istituita con la legge n. 92 del 30 marzo 2004, per conservare e rinnovare «la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale», quando tra il 1943 e il 1947 migliaia di italiani persero atrocemente la vita nelle stragi iugoslave perpetrate dall’esercito di liberazione di Tito.

Invito tutti Voi ad una riflessione su questi temi, con l’impegno dell’Amministrazione che rappresento di organizzare, per il prossimo anno, un convegno in cui ospiti autorevoli e preparati possano aiutarci a meglio comprendere il nostro passato, contribuendo in questo modo a costruire un futuro migliore, di dialogo e confronto aperto.

Paolo Lambertini
Sindaco di Cairo Montenotte

Inserito in data

Facebook

Twitter

Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Accetto', proseguendo nella navigazione, scorrendo questa
pagina, cliccando su un link o mediante qualsiasi altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Maggiori Informazioni

I cookie sono informazioni immesse sul browser quando un utente visita un sito web o utilizza un social network con il suo pc, smartphone o tablet.
Ogni cookie contiene diversi dati (come, ad esempio, il nome del server da cui proviene) e possono rimanere nel sistema per la durata di una sessione (cioè fino a che non si chiude il browser) o per periodi più lunghi. I cookie servono a rendere più veloce e rapida la navigazione (come quelli che usiamo per evitare di doverci autenticare alla nostra casella mail ogni volta che spegniamo e riaccendiamo il PC), a raccogliere informazioni statistiche sugli accessi al sito oppure a monitorare il comportamento degli utenti anche allo scopo di inviare loro pubblicità e servizi mirati e personalizzati.
Per ottenere informazioni dettagliate sull’uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati da questo sito, su come gestirli o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.

Chiudi