Una panchina per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza

In occasione della Giornata internazionale per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, martedì 20 novembre 2018, alle ore 10:30 in Piazza della Vittoria, l’Amministrazione comunale ha inaugurato la “Gioco-Panchina”, ideata dalle artiste Laura Di Fonzo e Monica Porro.


Nella mattinata, i bambini ed gli adolescenti hanno potuto colorare la chioma dell’albero che le artiste hanno abbozzato, rendendosi protagonisti della giornata a loro dedicata. L’opera è stata donata all’Amministrazione a ricordo dell’evento.

 

Giornata internazionale per i diritti dell’Infanzia

Ogni anno il 20 novembre si celebra la Giornata internazionale per i diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza, per ricordare la data in cui la Convenzione Internazionale sui Diritti dell’Infanzia è stata approvata dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite a New York, il 20 novembre 1989.
Per questo ogni anno si ricordano i diritti dei bambini che dovrebbero essere garantiti in ogni parte del mondo.
La Convenzione Internazionale sui Diritti dell’Infanzia ha cambiato “il modo di vedere i bambini dal punto di vista giuridico“. Anche i bambini hanno dei diritti che devono essere garantiti.
E ovviamente devono essere protetti da qualsiasi forma di discriminazione o violenza.
Questa convenzione è infatti considerata come una delle più importanti conquiste del diritto internazionale degli ultimi anni del Novecento.
I bambini vengono riconosciuti giuridicamente come persone e vengono messi sullo stesso piano di tutti gli altri componenti della società.
I diritti dei più piccoli possono essere raggruppati in 4 grandi aree:

  1. Non discriminazione: i diritti sanciti dalla Convenzione devono essere garantiti a tutti i minori, senza distinzione di razza, sesso, lingua, religione;
  2. Superiore interesse: in ogni legge, provvedimento o iniziativa, l’interesse del minore deve avere la priorità;
  3. Diritto alla vita, alla sopravvivenza e allo sviluppo del bambino: ogni stato del mondo deve garantire di impegnarsi per tutelare la vita e il sano sviluppo dei bambini;
  4. Ascolto delle opinioni del minore: i bambini hanno il diritto di essere ascoltati in tutti i processi decisionali che li riguardano.

Ecco quindi tutti i diritti che si devono garantire ad ogni bambino:

  • diritto all’uguaglianza senza distinzione o discriminazione di razza, religione, origine o sesso;
  • diritto ai mezzi che consentono lo sviluppo in modo sano e normale sul piano fisico, intellettuale, morale, spirituale e sociale
  • diritto ad un nome e ad una nazionalità;
  • diritto ad una alimentazione sana, alloggio e cure mediche;
  • diritto a cure speciali in caso di invalidità;
  • diritto ad amore, comprensione e protezione;
  • diritto all’istruzione gratuita, attività ricreative e divertimento;
  • diritto a soccorso immediato in caso di catastrofi;
  • diritto alla protezione contro qualsiasi forma di negligenza, crudeltà e sfruttamento;
  • diritto alla protezione contro qualsiasi tipo di discriminazione ed il diritto ad un’istruzione in uno spirito d’amicizia fra i popoli, di pace e di fratellanza.
2018-11-20T14:11:47+00:0014 novembre 2018|IN PRIMO PIANO|

Usiamo i cookie per migliorare la tua esperienza di fruizione.
Cliccando su qualsiasi link in questa pagina fornisci il tuo consenso all'uso dei cookie.
Maggiori informazioni